menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Nuovo Clan Partenio: al Tribunale di Avellino ha inizio il processo

Prima udienza per il clan criminale capeggiato dai fratelli Pasquale e Nicola Galdieri

Inchiesta Nuovo Clan Partenio - nella mattinata di oggi, presso il Tribunale di Avellino, avrà inizio la prima udienza del processo. Dinanzi al giudice Luigi Buono dovranno comparire i legali dei 22 imputati accusati di far parte dell’organizzazione criminale denominata Nuovo Clan Partenio; l'associazione criminale nata dalle ceneri del clan Partenio dei Genovese.

I componenti del clan

La Direzione Distrettuale Antimafia di Napoli ha portato alla luce l’attività criminale capeggiata dai fratelli Galdieri, Pasquale e Nicola. I reati contestati sono molteplici e vanno dall’associazione per delinquere di tipo mafioso, scambio elettorale politico mafioso, turbata libertà degli incanti, trasferimento fraudolento di valori, riciclaggio.  

Gli imputati

Tra gli imputati che, attualmente, si trovano detenuti in carcere troviamo il boss Pasquale Galdieri, detto Milord, è sottoposto al 41-bis nel carcere di massima sicurezza di Sassari. Mentre gli imputati Ferdinando e Pasquale Bianco, Elpidio Galluccio e Filippo Chiauzzi saranno giudicati con rito abbreviato. Accolta, invece, la richiesta di patteggiamento a un anno e sei mesi per Fiorentino Dello Russo, avanzata dall’avvocato Gaetano Aufiero con l’esclusione dell’aggravante mafiosa.  

Revocati i domiciliari a Renato Freda

Revocati, ancora, gli arresti domiciliari a Renato Freda, accusato di trasferimento fraudolento di valori e coinvolto nell’inchiesta sull’associazione a delinquere di stampo camorristico. A deciderlo il gip del tribunale di Napoli, Fabrizio Finamore, che ha disposto l’obbligo di dimora in provincia. Tale decisione è stata presa per permettere a Freda di curarsi per i suoi problemi di salute. Freda, arrestato lo scorso febbraio, a quattro mesi dal sequestro delle società di cui era amministratore. Dopo la detenzione in carcere, per Freda (sempre per motivi di salute) vennero disposti i domiciliari, prima della nuova attenuazione.

Ultimo giorno per costituirsi parte civile

Ricordiamo, infine, che oggi scade il termine ultimo per consentire alle amministrazioni locali e alle associazioni di costituirsi parte civile al processo.  Ad oggi, solo l’associazione anti-racket Sos Impresa di Domenico Capossela, che ha definito questa decisione: “Un atto dovuto per tutta l’Irpinia”. Una scelta che, a quanto pare, non è riuscita a dare alle persone la forza di denunciare l’attività criminale del clan.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Vaccini Covid, si aprono le prenotazioni per gli over 60

Attualità

Psicosi Astrazeneca, in Campania uno su tre rinuncia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento