Venerdì, 19 Luglio 2024
Cronaca

Processo "AIAS - Noi con loro", la difesa non ha dubbi: "Assenza di dolo"

La difesa sottolinea contraddizioni tra le inchieste

Nel processo ririguardante "Aias - Noi con loro" e i reati fiscali, l'avvocato Gianluca Spera ha sottolineato l'assenza di dolo. Secondo la difesa, l'associazione Noi con loro, in quanto onlus, gode di un regime fiscale differente. Questa circostanza è stata ribadita durante le ultime udienze del processo, evidenziando che la onlus non era obbligata a presentare i bilanci.

Rinviato al 21 ottobre: Quirino Iorio discute in Aula

Il processo è stato rinviato al 21 ottobre, data in cui l'avvocato Quirino Iorio prenderà la parola. In questa stessa data è attesa la sentenza per i sette indagati coinvolti in un fascicolo parallelo al principale, inerente all'Aias. L'indagine è stata avviata dall'ex procuratore aggiunto di Avellino, Vincenzo D'Onofrio. Gli altri difensori coinvolti sono Dario Cierzo, Palmira Nigro, Giovanni Caso, Giovanni Antonio Cillo, Guglielmo Scarlato. 

Gli indagati e le accuse

Nel dicembre 2019, il giudice per le indagini preliminari del tribunale di Avellino, Francesca Spella, ha deciso che i sette indagati dovessero affrontare il processo. Tra i rinviati a giudizio ci sono Gerardo Bilotta, Massimo, Marco e Carmine Preziuso, Luca Catallo, sua madre Carmela Fucci e Ivan Ramora. Gli imputati sono accusati di aver emesso fatture per operazioni inesistenti, con l'obiettivo di evadere il fisco.

Durante l'udienza preliminare, gli avvocati Guglielmo Scarlato, Quirino Iorio, Giovanni Caso e Gianluca Spera hanno evidenziato contraddizioni e illogicità tra le due inchieste.

Origini dell'inchiesta Aias

L'inchiesta principale sull'Aias è stata avviata nel maggio 2017, a seguito di una segnalazione del nucleo speciale di polizia valutaria di Roma riguardo a operazioni finanziarie sospette da parte di alcune società e associazioni onlus.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Processo "AIAS - Noi con loro", la difesa non ha dubbi: "Assenza di dolo"
AvellinoToday è in caricamento