menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Presto venite, c’è una rapina!” ma è un procurato allarme

I carabinieri, già in servizio di pattuglia in quell’area, prontamente giungevano sul posto e smentivano quella segnalazione

I Carabinieri della Stazione di Lioni hanno deferito alla competente Autorità Giudiziaria un 36enne, ritenuto responsabile del reato di procurato allarme.

Una chiamata al 112: “Presto venite, c’è una rapina!”. La voce al telefono era concitata, come se dall’altra parte ci fosse una persona sotto choc.

Ricevuta quella segnalazione, il militare in servizio presso la Centrale Operativa della Compagnia di Sant’Angelo dei Lombardi, immediatamente inviava una Gazzella presso l’esercizio commerciale segnalato dall’anonimo interlocutore.

I carabinieri, già in servizio di pattuglia in quell’area, prontamente giungevano sul posto e smentivano quella segnalazione.

A seguito di accertamenti tecnici condotti dai militari della Stazione di Lioni, si riusciva a localizzare la posizione da cui era partita la chiamata ed identificare l’autore nel 36enne, già noto alle Forze dell’Ordine, che veniva dunque deferito in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Avellino.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Zona Rossa, la precisazione della Regione Campania

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento