menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Un presepe made in Irpinia per Papa Francesco

Appuntamento voluto dal cappellano Salvo Nicotra, della Caserma Cecchignola di Roma, dove Marco è militare

Non è vero che l’arte presepiale è soltanto made in Napoli. Anche nella nostra Irpinia si nascondono dei veri e propri talenti. Antonio e Marco Limone, di Monteforte Irpino, maestri presepiali per passione, sono stati ricevuti da Papa Francesco per consegnare ufficialmente uno dei loro gioielli. L’appuntamento l’ha fissato il cappellano Salvo Nicotra della Caserma Cecchignola di Roma, dove Marco è militare. Don Salvo, dopo aver messo in bella mostra all’interno della cappella militare uno dei lavori artigianali degli irpini, ha ritenuto, vista la rara bellezza, di farne dono a Papa Francesco. A consegnarlo sono stati proprio i due maestri. Un presepe su base 40, pastori in terracotta, il resto pietra, legno e tegola con l’effige di Papa Francesco in bella mostra. La consegna direttamente nelle mani di Papa Francesco, rimasto sbalordito per la preziosa creazione, durante l’udienza alla sala Nervi.

“Sembrava quasi di sognare ad occhi aperti. Eppure ero lì, al cospetto del Papa, emozionato come un bambino ed al contempo onorato e fiero di donargli un mio presepe – ci ha raccontato Marco Limone – Le sue parole, i suoi complimenti, avranno eco eterno nel mio cuore, il premio più bello che ci si possa attendere”. Una emozione incredibile che ha condiviso con il papà Antonio, che gli ha tramandato la passione presepiale: “Onore soprattutto a te papà. Grazie ancora, Papa Francesco, perché oggi ho toccato il cielo con un dito”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento