menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Pensionato sequestra in casa impiegato comunale: denunciato

L'anziano voleva la restituzione di un documento che, a suo dire, attestava una cessione della proprietà della sua abitazione

I Carabinieri Stazione di Pratola Serra hanno denunciato un anziano responsabile dei reati di sequestro di persona, tentata estorsione e lesioni personali. Il pensionato, alcuni giorni fa, con la scusa di voler discutere di una multa, ha convocato a casa sua un impiegato comunale. Quest’ultimo, giunto nell’abitazione, ha visto che il proprietario chiudere a chiave la porta blindata dell’appartamento. A questo punto l’anziano, con tono minaccioso e afferrandolo per il braccio, ha spinto l’impiegato sul divano minacciandolo con un bastone.

Il pensionato voleva la restituzione di un documento che, a suo dire, attestava una cessione della proprietà della sua abitazione. Nonostante le reiterate assicurazioni da parte del dipendente comunale circa l’inesistenza dell’atto, il pensionato non desisteva dal suo intento, tanto da costringerlo a chiamare, tramite cellulare, un’altra impiegata comunale che non ha potuto fare altro che confermare quanto detto dal collega. Una volta chiusa la conversazione però l’anziano non ha restituito il telefonino all’impiegato, mettendoselo in tasca al fine di impedirgli di comunicare con l’esterno. Solo dopo circa un’ora e dopo la promessa che il giorno successivo avrebbero risolto tutto presso il palazzo comunale l’anziano si è deciso a “liberare” l’impiegato. L’uomo ha riportato alcune ecchimosi al braccio guaribili in pochi giorni.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento