menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Emergenza polveri sottili, Festa abbassa i riscaldamenti

Per il primo cittadino, gli sforamenti dell'ultimo periodo sono causati dalle caldaie

Il sindaco di Avellino, Gianluca Festa, per contrastare l'escalation delle polveri sottili in città, punta il dito contro i riscaldamenti. L'amministrazione del capoluogo irpino, infatti, ha deciso di abbassare d'imperio la temperatura massima degli impianti.
Una decisione, questa, che sarà valida per le scuole, gli uffici, finanche le abitazioni private.

Ecco cosa cambierà 

Nello specifico, il tetto massimo della temperatura sarà di 18 gradi, 2 al di sotto dei 20 fissati dalla legge. Medesimo discorso varrà per la pratica dell'abbruciamento dei residui vegetali, che sarà ridotta da un massimo di 2 giorni a settimana ad 1 solo giorno. Il tutto, fino al prossimo 29 febbraio.
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Sono cinque le regioni che dal 10 maggio cambieranno colore

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento