rotate-mobile
Mercoledì, 18 Maggio 2022
Cronaca

Tragedia terribile, poliziotto si toglie la vita

Il dramma è avvenuto nella serata di oggi

Tragedia terribile quella avvenuta stasera a Sturno, dove un poliziotto del commissariato di Ariano, Vincenzo Moccia, si è tolto la vita. L'uomo si è sparato un colpo in testa con la sua pistola d’ordinanza, rinchiuso all’interno della sua auto, parcheggiata in località Castagneto.

A dare l’allarme i familiari, preoccupati dal fatto che l’uomo non avesse fatto ritorno per pranzo. A trovare poi il corpo privo di vita, un suo amico che conosceva bene l’auto. Appena ha riconosciuto la vettura ferma a bordo strada, si è avvicinato e ha fatto la terribile scoperta, segnalando tutto alle forze dell’ordine.

L’uomo aveva 57 anni, la procura ha disposto l’autopsia del cadavere, poi la salma verrà rilasciata ai familiari per la celebrazione dei funerali. Vincenzo Moccia era sposato e aveva due figli, uno dei quali ha intrapreso la sua stessa carriera nelle forze dell’ordine, scegliendo l’Arma dei carabinieri.

Strettamente personali i motivi del gesto dell’uomo, la notizia ha sconvolto l’intero paese e tutti i colleghi del commissariato di Ariano e della questura. “Dispiace per quello che è successo, Vincenzo era una persona molto socievole, sempre rispettoso con tutti, passeggiava tutti i giorni in paese, disponibile e cordiale. Si tratta di un vero e proprio dramma”, le parole del sindaco di Sturno Vito Di Leo.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tragedia terribile, poliziotto si toglie la vita

AvellinoToday è in caricamento