rotate-mobile
Sabato, 21 Maggio 2022
Cronaca

Caos piscina, il Comune si costituisce in giudizio contro la Polisportiva

La licenza mancante sarà al centro della discussione al tribunale amministrativo di Salerno

Il Comune di Avellino si è costituito in giudizio contro la Polisportiva Avellino per la vicenda della Piscina Comunale. Dopo che il Tar si è visto presentare il ricorso da parte della società del gruppo Cesaro e i giudici hanno sospeso l'ordinanza del Comune che, a sua volta, sospendeva la licenza per la piscina balneare a via De Gasperi, l'amministrazione Comunale, il prossimo 13 settembre, dovrà dare forza alla decisione di firmare l'ordinanza dopo il sopralluogo del comandante della Polizia Municipale Michele Arvonio. Le attività del centro sono riprese regolarmente. Rimangono chiusi il solarium e il chiosco, sequestrati dallo stesso Arvonio a causa della mancanza delle licenze a costruire. 

La licenza mancante, infine, sarà al centro della discussione al tribunale amministrativo di Salerno. La società, mediante i suoi legali, partecipò ad una riunione a palazzo di città con i diretti interessati, in quell'occasione chiese due giorni di tempo per produrre la documentazione ulteriore.  

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Caos piscina, il Comune si costituisce in giudizio contro la Polisportiva

AvellinoToday è in caricamento