menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Aggressione a Luca Abete, prosciolti l'inviato di Striscia e gli altri indagati

Il magistrato ha accolto la richiesta degli inquirenti, il procuratore capo Rosario Cantelmo e il sostituto Antonella Salvatore

Il giudice per le indagini preliminari, Francesca Spella, ha deciso di archiviare il caso che ha visto protagonista l'inviato irpino di Striscia la Notizia, Luca Abete, difeso dagli avvocati Nello Pizza e Salvatore Pino, i vicequestori di Avellino, Elio Iannuzzi, difeso dagli avvocati Gerardo Di Martino e Costantino Sabatino, e Francesco Cutolo, difeso dall’avvocato Giovanna Perna.

Il magistrato ha accolto la richiesta degli inquirenti, il procuratore capo Rosario Cantelmo e il sostituto Antonella Salvatore, e ha prosciolto dalle accuse tutti gli indagati. 

La vicenda della pigna da consegnare al ministro Giannini

Tutto accadde il 14 ottobre del 2016, quando Luca Abete provò a consegnare la sua pigna all’allora ministro della Pubblica Istruzione, Stefania Giannini. Fermato dagli agenti, si scatenò il caos e la storia prese la brutta piega che tutti ricordano. L'indagine in auge pose l'accento sulle modalità con cui gli agenti di polizia avevano fermato Abete. Oggi, la Procura ha chiesto l’archiviazione del caso. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Disfunzioni idriche in Irpinia: l'avviso di Alto Calore

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento