menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Pietradefusi, assoluzioni e prescrizioni per sindaco, dipendenti comunali e imprenditori

Per il rifacimento di piazza Marconi – II lotto e la valorizzazione della Torre Aragonese e del Borgo antico di Pietradefusi fu aperta una inchiesta

Per il rifacimento di piazza Marconi – II lotto e la valorizzazione della Torre Aragonese e del Borgo antico di Pietradefusi fu aperta una inchiesta. A circa dieci anni giunge l'assoluzione, perchè il fatto non sussiste, dall'accusa di abuso d'ufficio è stata stabilita per il sindaco Giulio Belmonte e gli assessori Felice Colantuoni, Raffello De Nisco ed Agostino Petrillo.

L'ingegnere Stefano Miceli e Mattia Bruno, dirigente dell'Ufficio tecnico comunale sono stati assolti, perchè il fatto non sussiste, dal reato di truffa aggravata; lo stesso Miceli ed Antonio De Marco, dipendente dell'Utc, perchè il fatto non sussiste, da quelli di corruzione e truffa aggravata.

Il collegio presieduto dal giudice Sergio Pezza ( a latere Andrea Loffredo ed Angelina Russo) ha inoltre dichiarato di non doversi procedere, per intervenuta prescrizione dell'accuse contestate a vario titolo, nei confronti di Antonio De Marco, Giuseppe Manzo, Agostino Petrillo, Angelo Petrillo, rispettivamente socio e legale rappresentante della ‘Ircos srl’ e socio della stessa impresa; Ernesto Ferrara, amministratore unico della ‘Cofer srl’, e degli ingegneri Nicola Bevilacqua e Angelo Ciampi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento