menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Rifiuti, un pezzo di stoffa su tutti i terrazzi della Valle del Sabato: l'iniziativa social

Il 2 ottobre l'iniziativa social organizzata dal movimento Salviamo la nostra Valle del Sabato, salviamo la nostra Salute

Il sopralluogo effettuato dai carabinieri presso lo Stir di Pianodardine non ferma sicuramente l'ordinanza prorogata dal presidente della Provincia Domenico Gambacorta.

L'impianto avellinese, infatti, dovrà accogliere i rifiuti della provincia per altri 45 giorni, mettendo a dura prova la pazienza dei cittadini nauseati dall'odore insopportabile che si respira in tutta la Valle del Sabato. Per questo il comitato "Salviamo la nostra Valle del Sabato, salviamo la nostra Salute" continua la sua battaglia pacifica per tenere alto il grado d'attenzione su una vicenda che non vede alcuna via d'uscita.

L'idea di Franco Mazza, promotore del movimento è esporre un pezzo di stoffa sui balconi di tutta la Valle del Sabato con su scritto "MO BASTA".

Di seguito l'invito rivolto a tutti i cittadini da parte del medico.

"Vorrei rivolgere un invito e una sollecitazione a tutti i cittadini della valle del Sabato, abitanti nei vari comuni di questa parte del territorio irpino così bella, ma allo stesso tempo così maltrattata. Il mio invito è questo: se condividete la battaglia che stiamo conducendo da mesi per la tutela dell'ambiente e della salute, se pensate che sia giunto il momento di alzare la testa e rivendicare a gran voce il diritto alla salute in un'area dove troppo frequentemente assistiamo all'insorgenza di gravi malattie, se pensate che la puzza, il fumo e le polveri non possono più impedirci di vivere una vita normale, se pensate che ormai la misura è colma e che per la valle del Sabato bisogna finalmente voltare pagina, se siete convinti di tutto ciò facciamo insieme un gesto simbolico ma molto significativo. Prendete un pezzo di stoffa o un cartone o un pezzo di altro materiale e con una bomboletta spray o con del nastro adesivo colorato o con quello che avete in casa scrivete la scritta: MO BASTA.

Esponete la scritta al balcone della vostra casa. Preparatevi e nella giornata di domenica 2 ottobre affiggiamo tutti le scritte ai nostri balconi. Fotografiamo le nostre scritte e postiamole su fb. Sarebbe bello sottolineare l'appartenenza alla comunità che si ritrova attorno al fiume Sabato con questa iniziativa che racchiude in sé la consapevolezza della gravità della situazione e la volontà di riscatto".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento