menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Rifiuti, il comitato Salviamo la Valle del Sabato pronto alle barricate

Oggi pomeriggio nuova riunione a San Barbato, nei prossimi giorni il corteo lungo le strade della Valle dei Tumori

La Valle del Sabato non abbasserà la testa di fronte all'ennesimo sopruso nei confronti di un territorio lasciato allo sbando. I cittadini promettono battaglia in seguito all'ordinanza della Provincia che prevede l'arrivo di nuovi rifiuti allo Stir di Pianodardine.

Intanto mentre il Comune di Avellino sta valutando l'ipotesi di impugnare l'ordinanza di Gambacorta, il sindaco di Montefredane Valentino Tropeano ha già chiesto la convocazione di un tavolo istituzionale contro l'inquinamento dell'area in Prefettura.. A far sentire la loro voce anche i residenti della Valle del Sabato che questo pomeriggio terranno una riunione a San Barbato per delineare le prossime mosse.

Il comitato Salviamo la Valle del Sabato sta organizzando un corteo che percorrerà la zona in questione al grido di MO' BASTA. La paura è che lo stoccaggio di rifiuti organici a Pianodardine seppure per 45 giorni possa spianare la strada a nuove terribili decisioni come il biodigestore.

L'obiettivo del leader del comitato Franco Mazza è quello di coinvolgere quanta più gente possibile per scrivere la parola fine ad una vicenda che ha determinato un tasso di inquinamento altissimo ledendo la salute delle persone che continuano ad ammalarsi e a respirare un'aria maleodorante e nociva.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento