menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Rifiuti a Pianodardine, sabato il corteo con il lutto al braccio

Il comitato Salviamo la Valle del Sabato ha indetto una manifestazione per dire no a Pianodardine quale luogo di "munnezza"

Cittadini sul piede di guerra. Dopo l'ordinanza emessa dal presidente della Provincia Mimmo Gambacorta con cui si autorizza in via temporanea l'esercizio della trasferenza e dello stoccaggio della frazione organica a Pianodardine il Comitato Salviamo la nostra Valle del Sabato dice basta.

I cittadini stanchi di una situazione che continua a degenerare ha indetto una manifestazione di protesta per sabato 27 agosto. Il corteo partirà alle ore 10.00 davanti la Novolegno. Da qui si marcerà fino allo STIR, dove il comitato terrà un'assemblea al grido di "MO BASTA".

La partecipazione è aperta a tutti, in particolare ai cittadini di Montefredane, Pratola, Prata, Manocalzati, Atripalda, Avellino, ormai stanchi di essere vessati, maltrattati, offesi e umiliati da anni di incurie e soprusi.

"Tutti i cittadini della Valle, stanchi di essere vessati, maltrattati, offesi e umiliati da anni di incurie e soprusi sono invitati a partecipare. Manifestiamo per dire no a Pianodardine come luogo di monnezza e per dire no all'inquinamento che sta distruggendo l'ambiente e le nostre vite" dichiara Franco Mazza, presidente dell'associazione "Isde Medici per l'Ambiente".

Al corteo prenderà parte Sinistra Italiana, si spera che anche altri gruppi e istituzioni politiche abbraccino l'iniziativa.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Disfunzioni idriche in Irpinia: l'avviso di Alto Calore

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento