menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Perquisito in casa: trovata canapa indiana e reperti archeologici

Lo stupefacente rivenuto è stato posto sotto sequestro mentre i reperti archeologici affidati alla Soprintendenza di Avella. Il giovane è stato deferito in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Avellino

Entrano in casa per una perquisizione domiciliare ad un 38enne di Avella e all'interno oltre a  due piante di cannabis indica (marijuana), coltivate in vaso ed in piena infiorescenza, dell’altezza di oltre  2 metri, i carabinieri trovano  diversi reperti archeologici illegalmente posseduti perché mai denunciati. Suppellettili e vasellame di vario genere in terracotta, appartenenti alla civiltà romana del I secolo D.C. che il personale specializzato della Soprintendenza di Avella ha giudicato di valore archeologico. 

Lo stupefacente rivenuto è stato posto sotto sequestro mentre i reperti archeologici affidati alla Soprintendenza di Avella. 

Il giovane è stato deferito in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Avellino.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Zona Rossa, la precisazione della Regione Campania

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento