menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Bonifica dello Stir, ci vorrà un anno e mezzo: ma i comitati non ci stanno

Parte la bonifica dello Stir dal manganese

Parte la bonifica dello Stir dal manganese. Il progetto da oltre un milione e mezzo di euro ideato per la messa in sicurezza operativa del sito di trattamento rifiuti di Pianodardine. Attraverso questo lavoro, sarà effettuata una “cinturazione” dell'aria che, senza giri di parole, gli esperti hanno definito “contaminata ma non contaminante”.

La decisione è emersa dalla conferenza dei servizi di questa mattina a Collinga Liguorini fra gli uffici della Regione Campania e altre istituzioni che hanno votato il progetto.

Tra gli altri, erano presenti il comitato ambientalista “Salviamo la Valle del Sabato” del dottor Franco Mazza e l'associazione “Movimento difesa del cittadino” . 

I comitati in auge hanno chiesto a gran voce di individuare l'origine dell'inquinamento del sito di Pianodardine.

Franco Mazzo, attraverso la sua pagina Facebook, non le manda a dire:

“Le ecoballe sono sempre là, la puzza ci tramortisce, il fiume Sabato ospita inequivocabili segni di morte, i suoli sono impregnati di metalli pesanti. Nessuno sforzo nell'affrontare il problema complessivamente. Ho l'impressione che bisogna alzare la voce ma di molto, molto, moltissimo e dobbiamo farci sentire non solo a Roma. Siamo veramente stanchi!”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Finalmente riapre il Cinema Partenio di Avellino

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento