menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Parcheggiatore abusivo estorce pagamento del ticket sotto gli occhi dei carabinieri

L'episodio avvenuto nel parcheggio dell'ospedale di Avellino. Nell'altro caso trovato un parcheggiatore al lavoro invece di stare a casa

 I carabinieri del Nucleo operativo e radiomobile hanno denunciato due uomini, un 59enne ed un 53enne entrambi originari del capoluogo e già noti alle Forze di Polizia, che stavano esercitando l’attività di parcheggiatori abusivi.

Le gazzelle dell’Arma, ininterrottamente impegnate in servizio di controllo del territorio teso a garantire sicurezza e rispetto della legalità, hanno sorpreso il 59enne nei pressi dell’ospedale "Moscati" mentre minacciava un automobilista cui stava intimando di acquistare da lui un tagliando per la sosta in area a pagamento anziché provvedere presso i parchimetri installati a bordo strada.

Per l’uomo, oltre alla denuncia per tentata estorsione, è scattato anche il deferimento per porto abusivo di strumenti atti  ad offendere atteso che, all’esito di perquisizione personale, è stato trovato in possesso di un coltello a serramanico.

Diverso il caso del 53enne il quale è stato denunciato per una violazione degli obblighi inerenti alla sorveglianza speciale. Questi infatti, gravato dalla specifica misura di prevenzione con l’obbligo di permanere all’interno del proprio domicilio in una determinata fascia oraria, è stato sorpreso dai Carabinieri ad esercitare in centro l'attività proprio quando avrebbe dovuto  trovarsi in casa. I militari hanno altresì provveduto a contestare l’illecito amministrativo previsto dal Codice della Strada che vieta l’esercizio abusivo dell’attività di parcheggiatore. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento