menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Palazzo Campanile: la messa in sicurezza spetta ai proprietari

Si verifica anche lo stato delle strutture adiacenti che potrebbe portare alla chiusura di altre strade

La messa in sicurezza di Palazzo Campanile spetta ai proprietari. Questo è quanto emerso ieri mattina dal tavolo che si è tenuto in Prefettura, proprio per discutere dello stato in cui versano lo storico palazzo di Monteforte Irpino e gli stabili adiacenti. Alla presenza del prefetto Tirone, del sindaco del comune irpino Giordano, dell'ingegnere dei Vigli del Fuoco Di Meo, dell'assessore ai lavori pubblici Tomeo e dell'ingegnere Rozza (rappresentante della società proprietaria), è stato stabilito che la romana Gestidomus dovrà farsi carico della già citata messa in sicurezza del palazzo.

Lo stato di degrado e di pericolosità dello storico stabile è stata stabilita dai controlli dei Vigli del Fuoco, attivati dopo diversi crolli di pezzi della struttura che hanno costretto il primo cittadino a chiudere anche la centralissima via Roma. La società proprietaria, pur puntando il dito contro la vecchia proprietà, ha spiegato che si attiverà subito per presentare al più presto il progetto di messa in sicurezza: non solo dello stabile, ma anche dei ponteggi che lo costeggiano. Infine, in giornata potrebbe arrivare una nuova ordinanza comunale per chiudere i vicini vico Bottai e vico Concerto. Come detto, infatti, sotto osservazione sono anche gli edifici vicini a Palazzo Campanile che necessiterebbero (anche se altre verifiche vanno effettuate) di transennamenti che garantiscano l'incolumità dei cittadini.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Verso un nuovo piano vaccini, Figliuolo: "Andate e vaccinatevi"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento