menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Morte Tarullo, Lucarelli: "Alfredo un collega ma soprattutto un amico vero"

L'ordine dei gionalisti ricorda il giornalista scomparso prematuramente per un male incurabile

"La scomparsa di Alfredo mi addolora tantissimo perché rappresenta per me la perdita di un grandissimo amico, un amico vero. Difficile trovare una persona più perbene di lui. Sapevo che stava soffrendo da diverso tempo e che stava combattendo con tutte le sue forze contro la malattia e speravo che potesse riuscire a farcela. Ma purtroppo non è andata così. Il mio cordoglio, anche da parte dell’Ordine dei Giornalisti della Campania, alla moglie, al figlio e a tutta la sua famiglia. Sicuramente organizzeremo un’iniziativa per ricordarlo come merita al Circolo della stampa di Avellino»"

È questo il ricordo commosso di Ottavio Lucarelli, presidente dell’Ordine dei Giornalisti della Campania, che conosceva bene il collega Alfredo Tarullo, scomparso ieri pomeriggio a Milano, dopo una lunga malattia. Lucarelli ha potuto apprezzarne sia le doti professionali sia quelle umane. Nelle prossime settimane, dunque, ad Alfredo Tarullo sarà dedicato un momento nella sede avellinese dei giornalisti per ricordarne la carriera e il suo lavoro costante di approfondimento e ricerca nel campo dell’informazione. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento