rotate-mobile
Cronaca Solofra

Ospedale Landolfi, Pizzuti: "Non c’è un problema Solofra, occorre ridefinire la rete ospedaliera campana"

Il sindaco Vignola, ha scaricato sul Moscati tutte le colpe di quanto accaduto al Landolfi. Il Dott. Pizzuti risponde in questo modo: “Io non rispondo al sindaco di Solofra, perché dipendo dalla Regione Campania"

Il Direttore Generale del Moscati, Renato Pizzuti, a margine della presentazione dello scalp cooler (cuffia ipotermica) di ultima generazione donato dall’Amos (Associazione Meridionale Operate al Seno) Partenio all’Unità operativa di Oncologia Medica dell’Azienda ospedaliera di Contrada Amoretta, si è espresso anche relativamente alla situazione dell’Ospedale Landolfi di Solofra:

“La bozza di verbale che il ministero ha inviato in preview alla Regione Campania e non credo riguardi la programmazione aziendale del Landolfi. Non penso ci saranno cambiamenti. Penso, piuttosto, che ci sia un problema relativamente alla proposta del ministero di rivedere il piano ospedaliero nel suo complesso. Non c’è un problema Solofra, c’è soltanto il problema di ridefinire – dopo il Covid – le funzioni della rete ospedaliera campana. Per quanto ci riguarda, stiamo continuando i lavori e non abbiamo mai rallentato. Il decreto di finanziamento è arrivato il 19 maggio 2021 e senza soldi non si cantano messe. Solo da allora abbiamo potuto cominciare effettivamente le gare per l’attribuzione dei lavori. Entro la metà di marzo ci consegneranno la terapia intensiva e la cabina di trasformazione. A seguire, entro giugno, dovrebbe essere pronto il secondo e il terzo piano. Noi proseguiamo con serenità. Per noi non cambia niente”.

“Non ho nulla da rispondere al sindaco di Solofra”

Il sindaco di Solofra, Michele Vignola, ha scaricato sul Moscati tutte le colpe di quanto accaduto al Landolfi. Il Dott. Pizzuti risponde in questo modo: “Io non rispondo al sindaco di Solofra, perché dipendo dalla Regione Campania. Se la Regione m’interpella io rispondo. Il sindaco di Solofra ha sempre detto quello che voleva ma, questo, non c’entra nulla con la programmazione regionale. La legge prevede che la programmazione della Sanità venga fatta dalla Regione. Il ministero vuole rifare il piano ospedaliero regionale e, per quanto riguarda la situazione attuale irpina, non c’è nulla da cambiare. Tutto è stato fatto secondo i criteri oggettivi regionali”, conclude.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ospedale Landolfi, Pizzuti: "Non c’è un problema Solofra, occorre ridefinire la rete ospedaliera campana"

AvellinoToday è in caricamento