Ordine dei giornalisti respinge le accuse dei penalisti irpini

Alcuni professionisti finiti nel mirino della magistratura

“Il diritto di cronaca non ammette eccezioni”. Lo dichiara Ottavio Lucarelli, presidente dell’Ordine dei giornalisti della Campania, in risposta alla polemica sollevata dagli avvocati irpini contro la stampa; che ha indicato i nomi di alcuni di loro finiti sotto indagine.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“I penalisti avellinesi - aggiunge Lucarelli - ritengono che il diritto di cronaca sia un optional quando sono loro a finire nelle inchieste. Sarebbe inaccettabile anche perché al centro dei fatti c’è un’indagine dell’Antimafia e ogni tentativo di delegittimazione mette a rischio il lavoro dei cronisti. Agli avvocati chiediamo rispetto e senso di responsabilità”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • È di Solofra il nuovo tentatore di Temptation Island

  • Automobile parcheggiata sulle scale a Piazza Kennedy, l'immagine virale

  • Atripalda perde un pezzo di sano divertimento, dopo i controlli Lauri annulla gli eventi

  • Paura ad Avellino, uomo tenta il suicidio: è gravissimo

  • Focolaio Coronavirus a Serino, l'Asl conferma i casi positivi

  • Incidente mortale, donna 36enne perde la vita: le drammatiche immagini

Torna su
AvellinoToday è in caricamento