menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Operazione "make-up": circa 8mila prodotti tolti dal mercato

Nei giorni scorsi i finanzieri del Nucleo Mobile della Compagnia della Guardia di Finanza di Avellino hanno effettuato la prima di una serie di attività

7.900 prodotti di bellezza sono stati sottoposti a sequestro dalla Guardia di Finanza di Avellino nella prima trance dell'operazione "Make-Up" destinata a contrastare la messa in vendita di cosmetici potenzialmente dannosi per la salute.

Nei giorni scorsi i finanzieri del Nucleo Mobile della Compagnia della Guardia di Finanza di Avellino hanno effettuato la prima di una serie di attività volte a togliere dagli scaffali i prodotti cosmetici provenienti da paesi extra-Ue, come la Cina e l’India, che non rispettano la normativa comunitaria disciplinante la specifica materia.

I militari, dopo aver effettuato l’accesso in due esercizi commerciali di Atripaldagestiti da cittadini di nazionalità cinese, hanno rinvenuto migliaia di rossetti, matite per occhi, rimmel, fard, fondotinta, trousse, smalti, gel per unghie e profumi non conformi a quanto previsto dal regolamento CE n. 1223/2009.

La merce rinvenuta all’interno dei negozi risultava sprovvista di alcuni elementi contenuti nell’articolo 19 del regolamento: la norma delinea, infatti, le informazioni obbligatorie da apporre sulle etichette dei prodotti cosmetici venduti negli stati dell’Unione Europea.

La mancanza delle indicazioni obbligatorie rende il prodotto potenzialmente dannoso per chi lo utilizza, in quanto non è assicurato il rispetto dei requisiti di produzione e l’utilizzo di elementi chimici non tossici per la salute.

«Il brillante risultato conseguito ha consentito di eliminare un potenziale pericolo per tutte le donne che fanno uso di cosmetici e che in buona fede acquistano questi prodotti dannosi perchè non consapevoli del rischio in cui incorrono - evidenziano i Finanzieri in un comunicato -. L’operazione “Make-Up” si inquadra nel più generale dispositivo di contrasto ai traffici illeciti, eseguito costantemente dalle pattuglie di tutti i reparti della Guardia di Finanza posti a salvaguardia della legalità nella provincia avellinese e ribadisce nuovamente l’attenzione che le Fiamme Gialle irpine riservano alla salute dei concittadini e alla tutela del mercato legale».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Vaccini Covid, si aprono le prenotazioni per gli over 60

Attualità

Psicosi Astrazeneca, in Campania uno su tre rinuncia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento