rotate-mobile
Giovedì, 19 Maggio 2022
Cronaca Cervinara

Omicidio Zeppetelli, Maglione e Moscatiello rispondono al Gip e si dichiarano innocenti

Ecco quanto dichiarano i due giovani accusati di aver assassinato Nicola Zeppetelli davanti al suo circolo a Cervinara 

Alessio Maglione di 30 anni e Giuseppe Moscatiello di 22 anni, accusati di aver assassinato Nicola Zeppetelli davanti al suo circolo a Cervinara nella giornata di sabato scorso, 19 febbraio, sono stati interrogati nel pomeriggio di oggi. Hanno deciso di rispondere alle domande del Gip. Nello specifico, Giuseppe Moscatiello ha dichiarato la sua totale estraneità ai fatti precisando di aver dato solo un passaggio al suo amico Maglione inconsapevole che, quest'ultimo, fosse armato. Il legale di Moscatiello, l'avv. Petrillo ha sollevato contestazioni, tra cui l'aggravante mafiosa del fatto di sangue. Anche Maglione ha risposto a tutte le domande del Gip negando di aver agito con premeditazione e modalità mafiosa. Il 30enne, di fatto, ha ammesso di aver sparato ma il suo intento non era quello di uccidere Zeppetelli.

La dinamica dell'agguato 

Zeppetelli sarebbe stato affrontato all'esterno del circolo di cui è titolare alla frazione Joffredo, la zona del centro storico spazzato via dall'alluvione del 1999 e ricostruita poi. È stato soccorso da alcuni passanti ancora in vita ma è poi deceduto per le gravi ferite riportate. Dal Comando provinciale dei carabinieri di Avellino si apprende che Zeppetelli “era noto alle forze dell'Ordine”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Omicidio Zeppetelli, Maglione e Moscatiello rispondono al Gip e si dichiarano innocenti

AvellinoToday è in caricamento