rotate-mobile
Martedì, 29 Novembre 2022
Cronaca

Omicidio via Iannaccone, emessa la condanna per l'85enne Gerardo Limongiello

L'uomo era accusato di omicidio volontario aggravato nei confronti delle propria moglie Ficuciello Antonietta

Nella giornata di oggi, presso il Tribunale di Avellino, veniva emessa la sentenza a carico di Limongiello Gerardo, accusato di omicidio volontario aggravato nei confronti delle propria moglie Ficuciello Antonietta. L'imputato è difeso di fiducia dall’avv. Di Salvia. Parti civili, invece, difese di fiducia dall'avvocato Alfonso Laudonia. 

La corte D'Assise, presieduta dal Dott. Scarlato (Dott. Argenio giudice a latere oltre la giuria popolare) ha ritenuto colpevole l'imputato, Limongiello Gerardo, di omicidio. L'85enne, dunque, veniva condannato alla pena di anni 21 di reclusione.

Condanna conforme alle richieste del pm e parzialmente difforme da quelle della difesa

L'efferato delitto risale al 5 maggio del 2021 quando l'85enne Gerardo Limongiello uccide la moglie Antonietta Ficuciello di anni 83 nella loro abitazione situata in Via Iannaccone ad Avellino. Dopo l'efferato gesto, l'anziano si reca al Comando Provinciale dei Carabinieri di Avellino per confessare il crimine.

La condanna è stata conforme alle richieste delpm e parzialmente difforme da quelle della difesa la quale, rappresentata dal’avv. Di Salvia, dopo una lunga discussione aveva chiesto per l’imputato un sanzione più mite, con l'esclusione del dolo diretto di omicidio a beneficio di quello eventuale anche per la già dichiarata nullità della perizia medico legale.

Per l’imputato sono state riconosciute le attenuanti generiche ritenute equivalenti all’aggravante a lui contestata del rapporto di parentela con la vittima e, per tale ragione, la sanzione è giunta a quella comminata.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Omicidio via Iannaccone, emessa la condanna per l'85enne Gerardo Limongiello

AvellinoToday è in caricamento