menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Omicidio di Seriate, le parole del figlio scagionano Antonio Tizzani?

Le parole di Mario Tizzani hanno fornito uno nuovo spunto d'indagine su cosa sia successo la sera in cui Gianna Del Gaudio è stata sgozzata

L'omicidio di Seriate appare ancora ben lontano dal trovare la sua soluzione. Gianna Del Gaudio è stata uccisa, ormai, quasi tre mesi fa e gli inquirenti non sono in grado di dare un nome al suo assassino. Fino a questo momento si stanno facendo solo molte ipotesi su chi abbia ucciso l'ex professoressa avellinese.  

Nella giornata di ieri, Mario Tizzani, figlio maggiore della coppia, ha voluto chiarire la sua posizione. Un gesto dovuto che, involontariamente, ha anche fornito uno nuovo spunto d'indagine su cosa sia successo la sera in cui Gianna Del Gaudio è stata sgozzata. 

Mario, infatti, è stato l'unico ad aver toccato il corpo della donna dopo l'aggressione e, infatti, è stato l'unico a sporcarsi di sangue. Antonio Tizzani, unico indagato per il delitto della moglie, era assolutamente pulito. Se l'assassino di Gianna fosse stato veramente il marito, appare difficile immaginare che compiere un simile scempio possa consentirti di rimanere lindo e pulito. Ricordiamo, infatti, che la ferita che ha causato la morte di Gianna Del Gaudio ha quasi decapitato la donna. Anche il semplice avvicinarsi al corpo portava a entrare in un lago di sangue. Antonio Tizzani, nella sua testimonianza, ha dichiarato di essere rimasto impietrito nel vedere il corpo senza vita della moglie. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento