menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Omicidio di Seriate, indagini contorte e inquirenti che brancolano nel buio

Le possibilità di capire chi abbia quasi decapitato una donna sembrano ridursi giorno dopo giorno

Assurde. Può essere utilizzato solo questo termine per descrivere le indagini relative all’omicidio di Seriate. Gianna Del Gaudio, l’ex professoressa avellinese uccisa la notte tra il 26 e il 27 agosto scorso, ha attirato le attenzioni di molti che, dopo cinque mesi, vogliono conoscere il nome dell'assassino. In realtà, dopo tutto questo tempo, l’unica realtà indiscutibile emersa agli onori della cronaca è il fatto che gli inquirenti stanno ancora brancolando nel buio. Antonio Tizzani, marito di Gianna e unico indagato per l’omicidio, è a piede libero ma, adesso, sono in molti a domandarsi cosa accadrà nel caso in cui fosse confermata l’innocenza dell’ex ferroviere.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Disfunzioni idriche in Irpinia: l'avviso di Alto Calore

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento