menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Omicidio di Seriate, le comparazioni del DNA non danno riscontro

Le modalità d'indagine ricordano molto quelle usate per dare un nome a "Ignoto ", l'uomo che aveva lasciato il suo Dna sugli indumenti di Yara Gambirasio

L'omicidio di Gianna Del Gaudio s'infittisce ogni giorno di più. Non sono ancora arrivati gli esiti definitivi degli esami del Ris di Parma ma, da quello che è emerso fino a questo momento, la comparazione fra il DNA trovato sui guanti utilizzati dal killer e i campioni di saliva di oltre una settantina di persone per varie ragioni in rapporti con la famiglia della vittima: parenti, amici, vicini, negozianti e baristi della zona, il distributore dei sacchetti delle mozzarelle che si presentava ogni venerdì, l’autore del ritrovamento, oltre a quelli prelevati a carabinieri, operatori del 118, addetti alle pompe funebri, non ha condotto a nulla.  

Mario Tizzani chiarisce la sua posizione a La Vita in diretta

Le modalità di ricerca e di finalità dell’indagine ricordano molto quelle messa in campo per dare un nome a “Ignoto “, l’uomo che aveva lasciato il suo Dna sugli indumenti di Yara Gambirasio. Gli esami, al momento, escludono che a imprimere questa traccia possa essere stato un uomo in qualche modo in relazione con il marito, Antonio Tizzani, ancora unico indagato per il delitto di Seriate. Un esito negativo che non fa altro che infittire il mistero dell'omicidio della professoressa avellinese.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Disfunzioni idriche in Irpinia: l'avviso di Alto Calore

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento