rotate-mobile
Mercoledì, 25 Maggio 2022
Cronaca San Martino Valle Caudina

Omicidio De Paola: una lite alla base dell'efferato omicidio?

Nella serata di ieri vi abbiamo raccontato del fermo del presunto killer di Orazio De Paola, 58 anni, ex leader del clan Bove-De Paola ed esponente del Clan Pagnozzi, freddato a colpi di pistola a San Martino Valle Caudina

Nella serata di ieri vi abbiamo raccontato del fermo del presunto killer di Orazio De Paola, 58 anni, ex leader del clan Bove-De Paola ed esponente del Clan Pagnozzi, freddato a colpi di pistola a San Martino Valle Caudina.

I Carabinieri, infatti, avrebbero condotto in stato di fermo una persona nei pressi di Roma, lungo l'autostrada. Stando a quanto trapelato dalle prime informazioni, si evince che il giovane, al momento del fermo, viaggiava con altre persone.

Una lite alla base dell’efferato omicidio?

Emergono nuovi sviluppi relativamente al movente che avrebbe portato all’efferato omicidio. Stando a quanto si apprende, nei giorni scorsi, il De Paola avrebbe avuto un violento diverbio con il fratello del fermato. Un diverbio che sarebbe rapidamente sfociato in una lite in cui, il fratello del fermato, ha avuto la peggio. Nella giornata di ieri, il confronto tra il presunto killer e l’ex leader del clan – nato per chiarire quanto accaduto -  sarebbe finito nel peggiore dei modi.

Leader del clan Bove-De Paola, aveva rapporti con i Pagnozzi

E' accaduto tutto nella giornata di ieri. Orazio De Paola, 58 anni, è stato freddato da cinque colpi d'arma da fuoco, uno di questi lo avrebbe raggiunto alla testa. De Paola, infatti, era noto alle Forze dell'Ordine per la sua vicinanza ad ambienti criminali. Nel 1998, addirittura, venne smantellato un clan poi denominato Bove-De Paola, con a capo proprio la vittima dell'episodio di martedì

Secondo la Dda, De Paola figurava, attualmente, tra gli esponenti del clan Pagnozzi, anche se negli ultimi tempi sembra che agisse in proprio. La vittima sarebbe stata raggiunta da cinque colpi di pistola: uno alla testa, due al lato destro del petto, uno all'avambraccio sinistro e uno di striscio alla regione occipitale. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Omicidio De Paola: una lite alla base dell'efferato omicidio?

AvellinoToday è in caricamento