menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Omicidio di Modena, fermato il socio della vittima: è un avellinese

L'uomo, un 50enne, è stato fermato ieri notte dalla Squadra Mobile

A poche ore dal tragico ritrovamento del cadavere di Raffaele Cavaliere, imprenditore edile ucciso a coltellate e lasciato sulla sua auto in sosta lungo al via Emilia tra Modena e Castelfranco, gli investigatori della Squadra Mobile di Modena hanno proceduto al fermo di quello che si ritiene essere l'autore del delitto.

Su disposizione del sostituto Procuratore Marco Niccolini è stato fermato con l'accusa di omicidio il socio dell'impresa edile di Cavaliere, un avellinese di 50 anni residente a Modena. Tra i due sussistevano dissidi di natura economica e l'attenzione della Squadra Mobile si è subito indirizzata nei suoi confronti.

La Procura è la Polizia stanno mantenendo il massimo riserbo sull'inchiesta, in attesa del pronunciamento del giudice. L'inchiesta lampo è stata condotta grazie a intercettazione delle celle telefoniche e alle testimonianze raccolte nelle primissime ore seguite al ritrovamento del cadavere. È stata rinvenuta anche l'arma utilizzata per il delitto, un cutter. 

Leggi la notizia su Modena Today

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento