rotate-mobile
Domenica, 23 Giugno 2024
Cronaca

Omicidio Gioia, Giovanni Limata torna in carcere

Il giovane di Cervinara è stato dimesso e, dunque, lascia il reparto di Psichiatria dell'Ospedale Moscati di Avellino

Giovanni Limata, questa mattina, è stato dimesso e, dunque, lascia il reparto di Psichiatria dell'Ospedale Moscati di Avellino per fare ritorno in carcere. Il giovane di Cervinara accusato dell'efferato omicidio di Aldo Gioia, commesso secondo la Procura di Avellino in concorso con la figlia della vittima, Elena Gioia, era stato trasferito presso la struttura di Contrada Amoretta il 23 dicembre scorso. 

La prossima udienza del processo, adesso, è attesa per il 25 gennaio 2023. In quell'occasione si analizzeranno gli esiti dell'esame del perito e dei consulenti di parte. 

La dinamica del delitto di Aldo Gioia 

Aldo Gioia è stato assassinato la sera di venerdì 23 aprile 2021 da Giovanni Limata, 23 anni di Cervinara, entrato in casa della vittima grazie alla complicità della figlia 18enne, Elena Gioia, sua fidanzata all'epoca del delitto. Le urla di Gioia, colpito mentre dormiva, avevano richiamato l'attenzione della moglie e dell'altra figlia e l'aggressore era scappato. Poco dopo era rincasata Elena, che aveva chiamato i soccorsi: alle Forze dell'Ordine aveva parlato di un'irruzione da parte di ladri. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Omicidio Gioia, Giovanni Limata torna in carcere

AvellinoToday è in caricamento