rotate-mobile
Cronaca Montemiletto

Uccide il compagno con dieci coltellate e poi si costituisce

L'efferato delitto si è consumato a Modena: Claudio Palladino era originario di Montemiletto

Ucciso con dieci coltellate dalla compagna. L'efferato delitto si consuma tra le mura domestiche di Modena e vede vittima l'irpino Claudio Palladino, 62enne originario di Montemiletto. 

L'uomo viveva in un'appartamento di via Mare Adriatico, alla periferia nord di Modena. La Polizia di Stato ha ricevuto la chiamata da parte di una donna, che ha ammesso di aver accoltellato a morte il proprio compagno, pochi istanti prima. La pattuglia accorsa sul posto ha constatato che il dramma si era consumato proprio come denunciato dalla stessa signora.

Steso a terra privo di vita vi era il corpo di Claudio Palladino, 62 anni e dirigente della Manitou di Castelfranco Emilia, colpito a morte da una serie di coltellate, pare almeno dieci. La compagna, la rumena Verona Popescu, più giovane della vittima di qualche anno, ha confessato tutto ed è stata quindi prelevata dagli agenti per essere interrogata, a disposizione del magistrato di turno.

Popescu era la badante dei genitori di Palladino, che fino ad alcuni anni fa vivevano proprio nell'appartamento di via mar Adriatico dove la coppia si è poi trasferita. L'uomo in passato era stato sposato con un'altra donna dalla quale aveva avuto una figlia di 30 anni. L'ex badante, invece, ha un figlio di vent'anni che vive in un appartamento vicino a quello del delitto, grazie anche ad un aiuto economico di Palladino. Maggiori dettagli in merito al movente emergeranno con ogni probabilità soltanto nelle prossime ore.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Uccide il compagno con dieci coltellate e poi si costituisce

AvellinoToday è in caricamento