rotate-mobile
Domenica, 29 Maggio 2022
Cronaca

Omicidio Aldo Gioia, la madre di Limata: "Mio figlio è stato manipolato"

Giovanni Limata è accusato dell'omicidio di Aldo Gioia, padre della fidanzata 18enne Elena

Secondo l'opinione di Maria Crisci, la madre di Giovanni Limata, il ragazzo di 23 anni che ha ucciso Aldo Gioia, il figlio avrebbe commesso l'atroce delitto perché manipolato dalla fidanzata Elena.

Maria Crisci descrive il figlio come un ragazzo con un trascorso difficile fatto di momenti complicati, come il tentato suicidio dopo una delusione amorosa, che ha superato grazie al sostegno di una famiglia che è sempre stata al suo fianco.

In merito al giorno dell'omicidio di Aldo Gioia, consumatosi la sera del 23 aprile scorso, Maria Crisci racconta che Giovanni si era recato ad Avellino nel pomeriggio e che era tornato a casa a tarda sera stanco, stranito ed in compagnia di qualcuno. Poi, sono giunti i poliziotti a portarlo via per interrogarlo sull'omicidio.

Per quanto riguarda la dinamica di quest'ultimo, l'avvocato della famiglia Limata, Mario Villani, ipotizza la presenza di una seconda persona che avrebbe aiutato Giovanni a togliere la vita ad Aldo Gioia.

Avellino Today ha intervistato l'avvocato Mario Villani

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Omicidio Aldo Gioia, la madre di Limata: "Mio figlio è stato manipolato"

AvellinoToday è in caricamento