rotate-mobile
Cronaca

Oltraggio a pubblico ufficiale, emessa la sentenza per un 65enne

Aveva rivolto parole ingiuriose nei confronti di un carabiniere, in servizio presso l'Aliquota Carabinieri di P.G. della Procura della Repubblica di Avellino

Presso il Tribunale di Avellino è stata emessa sentenza nei confronti di un 65enne di Aliminusa (PA), ma residente a Montemiletto - difeso di fiducia dall'Avv.to Nicola D'Archi, del foro di Avellino - imputato del reato di oltraggio a pubblico ufficiale, perché offendeva in presenza di più persone un carabiniere, in servizio presso l'Aliquota Carabinieri di P.G. della Procura della Repubblica di Avellino, mentre compiva un atto del suo ufficio.

Nel dettaglio, l'uomo - nel luglio del 2020 - presentatosi presso il Tribunale di Avellino a seguito di convocazione ricevuta da personale in servizio presso l'aliquota Carabinieri, entrato negli uffici utilizzando la porta attigua alla postazione del personale di vigilanza, sebbene fosse apposto il cartello "Vietato l'ingresso al Pubblico", dopo essere stato invitato dal militare ad attenersi alle misure anti Covid vigenti, indossando correttamente la mascherina, ed a fare accesso agli uffici della Sezione di P.G. mediante la porta di ingresso prevista per l'accesso al pubblico, riferiva al predetto, alla presenza degli agenti della COSMOPOL "Allora la mattina chi si sveglia prima quillo comanda". Dopo il secondo invito del militare ad utilizzare l'ingresso previsto per gli avventori, mentre il 65enne chiudeva la porta, riferiva: "Quisti stamattina so str**".

Davanti al Tribunale Penale di Avellino in composizione monocratica, davanti al Giudice Calabrese, veniva emessa sentenza di assoluzione perchè il fatto non costituisce reato. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Oltraggio a pubblico ufficiale, emessa la sentenza per un 65enne

AvellinoToday è in caricamento