Nuovo Clan Partenio, anche il Comune di Monteforte si costituirà parte civile

Lo ha dichiarato il vicesindaco di Monteforte Irpino, Martino Della Bella: "Credo che sia dovere morale di tutte le istituzioni dare una risposta chiara a tutti questi fenomeni criminali e malavitosi"

Dopo la decisione di Vittorio D'Alessio, sindaco di Mercogliano, maturata nella giornata di ieri, anche il Comune di Monteforte Irpino ha deciso di costituirsi parte civile al processo contro il Nuovo Clan Partenio.

Ad annunciarlo, ai microfoni di Prima Tivvù, è il vicesindaco Martino Della Bella: "Credo che sia dovere morale di tutte le istituzioni dare una risposta chiara a tutti questi fenomeni criminali e malavitosi. Alzare un muro, in un contesto delicato come questo, penso sia imperativo. Bisogna sottolineare l'incidenza negativa che questi fenomeni hanno sull'economia dei nostri territori. Grazie anche all'apertura della nuova caserma dei Carabinieri, nuovo punto di presidio del territorio, stiamo cercando di lavorare in sinergia con le forze dell'ordine".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ferrero assume operai e impiegati anche in Irpinia: come candidarsi

  • Zona arancione, rossa e gialla: le Regioni che cambieranno colore prima di Natale

  • La Campania cambia colore: la decisione di Speranza e la contromossa di De Luca

  • Zona rossa, scade l'ordinanza: la Campania confida nel cambio colore

  • Nuovo Dpcm 3 dicembre: lo stop ai parenti e le deroghe per residenza e domicilio nelle regole di Natale 2020

  • Fabrizio Corona rompe il silenzio sul matrimonio: la presunta moglie è avellinese

Torna su
AvellinoToday è in caricamento