rotate-mobile
Domenica, 22 Maggio 2022
Cronaca

Nuovo Clan Partenio, concluso l'interrogatorio presso il comando provinciale dei carabinieri di Avellino

L'imputato ha avuto modo di chiarire la sua posizione e di respingere l’accusa

In data odierna ha avuto luogo l’interrogatorio di Emanuele Barbati, 43enne di Manocalzati, detenuto in regime di arresti domiciliari relativamente all’inchiesta sul Nuovo Clan Partenio, nel filone denominato “Aste Ok”. L’interrogatorio - richiesto dallo stesso Barbati – è durato circa due ed ore è avvenuto presso il comando provinciale dei carabinieri di Avellino al cospetto del pubblico ministero della direzione distrettuale antimafia di Napoli, Henry John Woodcock.

L'imputato ha respinto le accuse 

Barbati, affiancato dall’avvocato Alberico Villani, ha avuto modo di chiarire la sua posizione e di respingere l’accusa di aver ricevuto somme di denaro da parte di una famiglia. Adesso, nella giornata di lunedì 8 febbraio 2021, l’avvocato Villani depositerà la richiesta di revoca della misura cautelare degli arresti domiciliari.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuovo Clan Partenio, concluso l'interrogatorio presso il comando provinciale dei carabinieri di Avellino

AvellinoToday è in caricamento