Nuovo Clan Partenio, al microscopio ultimi dieci anni di aste giudiziarie

La Dda vuole chiudere il cerchio. Intanto, l'avvocato del boss Galdieri dichiara: "Non è normale che nove indagati finiscano in nove carceri diverse"

La Dda vuole chiudere il cerchio e, adesso, saranno passati al setaccio gli ultimi dieci anni di aste giudiziarie. Nel dettaglio, sono stati acquisiti i documenti concernenti le attività della Sezione fallimentare. Un lavoro che si preannuncia lungo e complesso ma che consentirà al pool di magistrati napoletani di stabilire con la massima precisione tutte le modalità con le quali venivano svolte le singole procedure. 

 Ovviamente, neanche a dirlo, l'analisi dei documenti sarà utile anche per i valutare il grado di coinvolgimento eventuale di funzionari e impiegati del settore. 

I principali indagati trasferiti in nove carceri diverse

A Studio Sera, intanto, Gaetano Aufiero, difensore di Pasquale Galdieri, reggente del Nuovo Clan Partenio, ha dichiarato quanto segue:

“Sono state rese pubbliche solo una parte delle intercettazioni. Non è normale che nove indagati vengano trasferiti in nove carceri diverse. Tutto ciò ci fortifica e spero che la difesa sia forte quanto lo è stata l'accusa fino a questo momento”. 

Nel dettaglio, gli indagati sono stati trasferiti nelle carceri di Tolmezzo, Agrigento, in Sardegna, a Genova, Bologna, Ancona e Ascoli Piceno.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lutto per la famiglia Pennella: Peppino tradito dalla sua passione per la foto

  • Quasi tre anni in carcere da innocente, finisce l'incubo di un 23enne

  • La "Masi" anticipa l'uscita per il terremoto, la dirigente rimuove il responsabile 

  • Mangiano e dormono all'agriturismo e poi scappano senza pagare

  • L’irpina Enrica Musto commuove il pubblico di “Tu si que vales”

  • Trovato il cadavere di un 51enne in un appartamento

Torna su
AvellinoToday è in caricamento