Nuovo Clan Partenio, chiuse le indagini su Damiano Genovese

Ora i Pm dovranno decidere se chiedere il rinvio a giudizio

In data odierna, la Direzione distrettuale antimafia chiudeva le indagini a carico di Damiano Genovese, ex consigliere comunale di Avellino con la Lega.

Detenzione abusiva di arma da fuoco 

Damiano Genovese, figlio del boss detenuto in regime di 41 bis, è accusato della detenzione abusiva di arma da fuoco (risultata poi rubata) e di alcune cartucce. L'indagato, adesso, avrà a disposizione venti giorni di tempo per chiedere di essere ascoltato dagli inquirenti o presentare le memorie difensive.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Contestata l'aggravante mafiosa

I Pm Simona Rossi, Anna Frasca e Luigi Landolfi, successivamente, dovranno decidere se chiedere o meno il rinvio a giudizio. Nello specifico, il fascicolo giungeva alla Dda poiché, in essere, veniva contestata l'aggravante mafiosa; relativa proprio alla detenzione abusiva e alla ricettazione della pistola semi-automatica calibro 7,65 ritrovata nell'appartamento del Genovese. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Positivo al Coronavirus: è gravissimo al "Moscati"

  • Le strisce pedonali colorate sono pericolose: multato il Comune di Avellino

  • Salgono i casi di Covid a Santa Lucia di Serino, uno anche a San Michele

  • Neonato morto a poche ore dalla nascita: denunciati medici del Moscati

  • Paziente Covid al Moscati, l'uomo è intubato al Pronto Soccorso da quasi 24 ore

  • La Regione Campania ha deciso: posticipato il ritorno a scuola

Torna su
AvellinoToday è in caricamento