menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Novolegno, venerdì scade la cassa integrazione per i lavoratori

Il Gruppo Fantoni ha deciso di non prolungare gli ammortizzatori sociali

Pessime notizie per i 117 lavoratori della Novolegno: il Gruppo Fantoni ha deciso, infatti, di non prolungare la cassa integrazione, così come previsto dalle recenti disposizioni in materia di Covid-19. Venerdì, dunque, sarà l'ultimo giorno in cui gli operai dello stabilimento di Arcella percepiranno gli ammortizzatori sociali.

Il sindaco Tropeano: "Io e la mia comunità ci sentiamo traditi"

Una notizia che sa di sconfitta, non solo per i 117 dipendenti della Novolegno e per le loro famiglie, bensì per tutta la comunità di Montefredane e per i sindacati che, fin dal mese di febbraio 2019, avevano accompagnato i lavoratori in questa strenua battaglia per l'affermazione dei propri diritti. Ma i tentativi di riportare le attività produttive ad Arcella si sono rivelati vani, così come pure la richiesta di un prolungamento degli ammortizzatori sociali è rimasta inascoltata dal gruppo di Osoppo.

Sconfortato anche il sindaco di Montefredane, Valentino Tropeano che, in un'intervista a "Il Mattino", ha parlato di un vero e proprio tradimento nei confronti dell'intera comunità: "Io e i concittadini ci sentiamo traditi. Sono sempre stato disponibile verso le esigenze della Novolegno, sempre pronto al dialogo per quanto riguarda lo sviluppo economico e la salvaguardia dei lavoratori. Oggi, però, ci troviamo ad assistere a un gesto folle da parte del Gruppo Fantoni".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Zona Rossa, la precisazione della Regione Campania

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento