menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Neve e ghiaccio dai tetti, sindaci invitano i cittadini a monitorare il pericolo

Le variazioni diurne e notturne delle temperature delle prossime ore possono provocare il parziale scioglimento della neve ghiacciata

Proseguono gli interventi per assicurare la sicurezza. Alcuni sindaci a partire da quello di Avellino e Monteforte hanno firmato l'ordinanza sull'emergenza per il rischio di cadute lastre di neve ghiacciata dai tetti degli stabili cittadini. L'ordinanza stabilisce l'obbligo di mettere in sicurezza gli immobili interessati dalla possibile caduta di neve ghiacciata dalle coperture dei tetti adottando tutti i provvedimenti necessari quali, ad esempio, monitoraggi continui e puntuali delle coperture, transennamento dell’area interessata da eventuale cadute di lastre di neve ghiacciata e, se possibile, l’immediata rimozione della neve. Anche di provvedere a pulire per almeno 1 metro e mezzo davanti la propria abitazione i marciapiedi.

Il brusco abbassamento delle temperature di questi giorni ha determinato la formazione di ghiaccio e lastre di ghiaccio anche sui tetti delle case. Le variazioni diurne e notturne delle temperature delle prossime ore possono provocare il parziale scioglimento della neve ghiacciata provocando la caduta in strada e sui marciapiedi o comunque in aree di passaggio pedonale o veicolare di queste lastre di ghiaccio, mettendo a rischio l’incolumità delle persone. Da qui l'ordinanza contingibile ed urgente a salvaguardia delle pubblica e privata incolumità. Agli agenti della Polizia Locale è demandato il compito di verificare il rispetto di quanto disposto. 

Chi non rispetterà l'ordinanza verrà multato: dai 25 ai 500 euro la sanzione.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento