Muore 57enne di Mugnano del Cardinale, effettuato tampone post-mortem

La vittima era sottoposta a quarantena domiciliare

Dramma a Mugnano del Cardinale, un 57enne è deceduto nella mattinata odierna presso l’ospedale “Moscati” di Avellino. Il 57enne, ricoverato immediatamente in Anestesia e Rianimazione, è deceduto questa mattina. Poiché era un SOSPETTO Covid, si procederà a effettuare il tampone post-mortem, il cui esito si conoscerà o stasera o domani.

Queste le parole del sindaco di Mugnano del Cardinale:

"Abbiamo appreso del decesso dell’uomo, ma allo stato attuale dai canali ufficiali non conosciamo le cause, e pertanto ci riserviamo di prendere nuove decisioni. La popolazione deve attenersi esclusivamente alle disposizioni in vigore. Comprendiamo la paura, ma il caso può esserci sempre, basti guardare a quanto accaduto con il dott. Carmine Sommese una settimana fa…Il sottoscritto, insieme all’amministrazione comunale, ed ai colleghi sindaci, è al lavoro costantemente per fronteggiare questo particolare periodo storico. Sono venti giorni che siamo operativi ininterrottamente e non stiamo certamente restando a guardare rispetto a ciò che accade. In queste ore vi è un raccordo per cercare di adottare una strategia comune. Anche i coc dei comuni si stanno interfacciando per intraprendere azioni volte alla tutela della popolazione. Possiamo precisare che la persona era rientrata dal Nord Italia e aveva comunicato il tutto alle autorità lo scorso 8 marzo, giorno in cui è scattato il periodo di quarantena".

Gli fa eco L'Assessore Giovanni Valentino:

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Abbiamo da pochi minuti appreso che un nostro concittadino, ricoverato ieri presso il Moscati di Avellino, è deceduto. Allo stato attuale, non abbiamo nessun bollettino ufficiale che ci dica le dinamiche, tantomeno abbiamo risultati del tampone, che dovrebbero arrivare oggi pomeriggio. La popolazione è invitata a restare calma perché in situazioni come queste non c'è niente di cui aver più paura, che la paura stessa. La paura logora i nostri pensieri e blocca le nostre azione, e in momenti del genere non possiamo e non dobbiamo permettercelo, per noi stessi e per l'intera comunità. Possiamo solo stringerci come comunità alla famiglia, con estremo 𝐫𝐢𝐬𝐩𝐞𝐭𝐭𝐨, per la grave perdita.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • De Luca blocca la consegna di dolci e pizze anche a panifici e alimentari

  • Coronavirus in Irpinia: ecco la mappa aggiornata, Comune per Comune, al 26 marzo 2020

  • Coronavirus, l'aggiornamento della Protezione Civile: "Sono 62.013 i positivi, in Campania 1.169"

  • Coronavirus, uno studio rivela: "Campania fuori dall'emergenza entro il 20 aprile"

  • Bonus 600 euro, si parte il primo aprile: l'Inps spiega come averlo

  • Come sostituire il lievito per dolci e avere torte alte e soffici

Torna su
AvellinoToday è in caricamento