menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Moscati, la situazione del Pronto Soccorso è critica: il rischio affollamento è concreto

La nota del NurSind

C’è preoccupazione per il Pronto Soccorso della Città Ospedaliera che inevitabilmente nelle prossime settimane rischia ancora una volta il sovraffollamento. Già in questi giorni infatti si sta assistendo ad un progressivo aumento degli accessi per arginare i quali il NurSind ha già inviato una comunicazione alla direzione strategica sollecitando interventi organizzativi urgenti, in considerazione di una rete territoriale del tutto inefficiente, della carenza di spazi e dei limiti strutturali del pronto soccorso. A ciò si aggiunge la chiusura del Pronto Soccorso del Landolfi e l’esigua disponibilità di posti letto per pazienti non covid, in particolare la Uoc di Geriatria, che ha disponibili solo 14 dei 24 posti in quanto il personale è stato impiegato nel Covid Hospital, con un conseguente aumento del rischio per molti pazienti di sostare per giorni in pronto soccorso in attesa di un posto letto. Non è da escludere infine la possibilità di una terza ondata pandemica che ci catapulterebbe nella identica situazione di novembre. Confidiamo quindi in una programmazione di interventi urgenti da parte della direzione generale e sanitaria che sulla scorta di quanto accaduto nei mesi scorsi sapranno senz’altro individuare soluzioni immediate per scongiurare ripercussioni ai pazienti e agli operatori sanitari.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento