menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Muore Vittorio Ciarcia, il re dei prosciutti

Venticano a lutto per uno dei suoi uomini più rappresentativi nel campo nazionale

Venticano piange la morte di Vittorio Ciarcia. Un nome che molti in Italia abbinano al prosciutto. Si è spento infatti un punto di riferimento della gastronomia irpina. 

Ha sempre seguito le varie fasi di lavorazione, impartendo molte lezioni alle giovani leve.

Il gusto e la raffinatezza dei sapori, da allora, hanno conquistato sempre più i palati dei gourmet più esigenti e nel 2002 fu realizzato un nuovo stabilimento per coniugare lavorazione tradizionale e innovazione: una struttura moderna ed efficiente di oltre 4000 mq in grado di movimentare oltre 60.000 prosciutti all’anno per tutto il mercato italiano.

Oggi, come allora, tutti i prodotti sono ricavati da suini nostrani, allevati secondo l’antica tradizione contadina, dopo una stagionatura di almeno 16 mesi per esprimere tutta la loro inimitabile fragranza. Tutti i prodotti del prosciuttificio sono riconosciuti e certificati

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Zona Rossa, la precisazione della Regione Campania

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento