Addio a Giovanni Maraia, il guerriero comunista dalle mille battaglie

Lottava da anni contro una grave malattia, il mondo politico perde un grande uomo

Ariano irpino piange la scomparsa di Giovanni Maraia.

Ex segretario provinciale del partito di Rifondazione Comunista e da alcuni anni in forza all'associazione Ariano in Movimento, Maraia è stato il simbolo di battaglie ambientaliste e politiche importanti per la Valle dell'Ufita e per l'Irpinia. Quella di Giovanni Maraia è stata una vita di lotte per i diritti dei più deboli, resterà famosa la protesta del 2004 per Difesa Grande, come pure a Savignano e allo scalo di Montaguto Panni. Non si contano i suoi esposti presso la Procura di Ariano, di Benevento e di Avellino, alcuni dei quali aspettano ancora risposta di giustizia.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Un simbolo per tutta la provincia, un guerriero che ha lottato fino all'ultimo contro un male incurabile che alla fine ha avuto la meglio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Positivo al Coronavirus: è gravissimo al "Moscati"

  • Carmen, 14 anni, è scomparsa da Avellino: aiutateci a trovarla

  • Dramma in Irpinia, il comandante dei carabinieri è stato trovato senza vita

  • Coronavirus in Irpinia: 10 nuovi casi nelle ultime 72 ore, riapre la Palazzina Alpi al Moscati

  • Salgono i casi di Covid a Santa Lucia di Serino, uno anche a San Michele

  • Coronavirus in Irpinia, l'Asl conferma tutti i casi positivi del serinese

Torna su
AvellinoToday è in caricamento