menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Aperta inchiesta sul trentenne morto in carcere

Sono arrivati nuovi aggiornamenti in merito alla morte del 30enne avellinese

Sono arrivati nuovi aggiornamenti in merito alla morte del 30enne avellinese, deceduto in carcere la notte tra il 24 ed il 25 dicembre. E’ stata aperta, infatti, un’inchiesta. Eseguita l’autopsia, successivamente, saranno necessari gli esami tossicologici.

I fatti

E' morto in una cella del carcere di Bellizzi Irpino dopo l'arresto. Il giovane era stato fermato dai carabinieri a seguito di indagini per una rapina perpetrata la sera precedente ai danni di una 70enne di Monteforte Irpino che  era stata bloccata da tre sconosciuti, al confine sulla variante tra Monteforte e Avellino,  e con forza portata via con la sua autovettura guidata da uno dei malviventi. A bordo del veicolo sarebbe stata minacciata e picchiata dai tre giovani (tra cui una donna) che vanamente pretendevano di farsi indicare dove custodisse i soldi.

Quindi, giunti in località periferica del capoluogo irpino, la scaraventavano fuori dall’auto. L’attività d’indagine, attraverso l’acquisizione di utili informazioni nonché l’analisi dei video dalle telecamere di tutta la zona, permetteva sia il rinvenimento dell’autovettura rapinata (abbandonata dopo un violento schianto contro un muretto) che l’identificazione dei tre soggetti (due avellinesi ed una donna di Salza Irpina, di età compresa tra i 25 ed i 40 e con a carico precedenti di polizia).

Rintracciati e condotti in Caserma, gli stessi venivano quindi associati in stato di fermo presso la Casa Circondariale di Bellizzi Irpino, a disposizione della Procura della Repubblica di Avellino. La notte il decesso nel carcere di uno dei presunti autori.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento