menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

E' morto Alberto Servidio, democristiano doc, presidente della Giunta Regionale negli anni Settanta

Originario di San Martino Valle Caudina, le esequie avranno luogo nella parrocchia Spirito Santo in Roma al Viale Cesare Pavese il giorno 02 Settembre

È morto all'età di 87 anni Alberto Servidio, esponente di spicco della Democrazia Cristiana. Nato a San Martino Valle Caudina, fu assessore comunale a Napoli tra il 1965 e il 1970 occupandosi tra l'altro della redazione del nuovo piano regolatore della città (1969). Fu poi eletto nell'appena costituito Consiglio regionale della Campania, ricoprendo la carica di presidente della Giunta dal settembre 1972 al luglio 1973.

Nel settembre 1974 fu nominato presidente dell'ISVEIMER, l'istituto di credito a medio termine operante nel Mezzogiorno continentale, carica che mantenne fino al settembre 1976 quando il governo Andreotti (ministro per gli interventi straordinari per il Mezzogiorno, Ciriaco De Mita) lo chiamò alla presidenza della Cassa per il Mezzogiorno a succedere a Gabriele Pescatore.
Il 7 dicembre 1976, insediando il nuovo Consiglio di amministrazione della Cassa, De Mita, irpino come Servidio, affermò che la scelta del nuovo presidente ricadeva sotto la sua "diretta responsabilità". In quella occasione il ministro esplicitò il nuovo ruolo "puramente esecutivo" della Cassa rispetto al MISM e al Comitato delle Regioni, conclusione di un percorso di riappropriazione del primato della politica sui tecnocrati della Cassa iniziato da circa un decennio. 

Lascia la moglie Maria Rosaria Centore, i figli Maria, Grazia, Carolina, Luciana, Laura ed Eligio.

"Alberto Servidio è stato un grande della Dc: presidente della Regione Campania negli anni '70, poi presidente della Cassa del Mezzogiorno. Ma soprattutto Servidio è stato un uomo di idee: dossettiano e fanfaniano, Servidio aveva intelligenza e cultura, molto al di sopra della media democristiana, e forse per questo i notabili lo tennero sempre in disparte". Lo scrive in una nota il segretario nazionale di Rivoluzione Cristiana, Gianfranco Rotondi. 

Le esequie avranno luogo nella parrocchia Spirito Santo in Roma al Viale Cesare Pavese il giorno 02 Settembre ore 11:00.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Scuola, medie e superiori in presenza: ecco quando

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Coronavirus, nuovo decesso al Frangipane: muore 64enne

  • Cronaca

    Shock a Quadrelle, suicida il 25enne Saverio Fiore

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento