menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Trova il figlio morto vicino al computer: dramma a Mercogliano

Con tutte le probabilità, a uccidere Carlo sarebbe stato un infarto. Un malore improvviso e talmente forte da non consentirgli di chiamare i soccorsi. Fissata la data dei funerali

Quando lo hanno trovato ormai era già troppo tardi. Non si sarebbe potuto fare più nulla per cercare di risvegliare Carlo Silvestro 25enne residente a Mercogliano in via Matteotti, trovato senza vita all'interno della sua abitazione. La vittima é stata trovata dalla mamma che rientrando a casa dopo aver fatto la spesa è andata in cucina. Ha notato un pentolino con del latte già in ebollizione e si è diretta nella stanza del suo unico figlio per avvertirlo che era pronto. Ma una volta aperta la porta della stanza ha trovato Carlo vicino al computer con la testa appoggiata sulla tastiera.

Con tutte le probabilità, a uccidere Carlo sarebbe stato un infarto. Un malore improvviso e talmente forte da non consentirgli di chiamare i soccorsi.  

Carlo si era fatto conoscere in paese anche per quella sua innata disponibilità. Per un anno ha svolto il servizio civile. Amante dell'informatica spesso si prodigava con gli anziani per i primi insegnamenti al corretto utilizzo. Lo ha fatto con passione e piacere. Quello di Carlo è l'ennesimo dramma di un giovane che va in cielo all'improvviso.

I funerali si terranno mercoledì 17 febbraio alle ore 15.30 nella Chiesa di San Modestino.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento