Morte Dello Russo: effettuate le perizie per chiarire la dinamica dei fatti

Tra i depositi anche una ricostruzione in 3D

Nella giornata di ieri sono state effettuate le perizie che dovranno cercare di fare chiarezza sulla morte di Antonio Dello Russo, il 39enne di Mercogliano morto tra il 14 e il 15 gennaio, dopo un inseguimento dei Carabinieri. I periti Alessandro Lima (Procura) e Martina Farneti (famiglia Dello Russo) dovranno ora contribuire a fare chiarezza sulla dinamica dei fatti, per stabilire se ci sono responsabilità da attribuire ai due carabinieri indagati per omicidio colposo. In particolare, la relazione della perizia "di parte" della famiglia, assistita dall'avvocato Fabio Tulimiero, sarà depositata la prima settimana di settembre, con una ricostruzione in 3D dell'impatto dell'auto di Dello Russo contro un albero, avvenuto dopo la sparatoria. Sotto esame da parte dei periti sono finiti i proiettili trovati sul posto dell'incidente e le pistole d'ordinanza dei due carabinieri.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, ecco il tragitto del giovane tornato da Codogno: "E' tornato in auto"

  • Coronavirus, di ritorno a Montefusco da Codogno: scatta il protocollo

  • Coronavirus, due fratelli tornano a Lauro da Codogno: scatta il protocollo

  • Avellino in lutto, è morto il "vigile urbano buono"

  • Coronavirus, Lauro, il sindaco: "Hanno viaggiato in treno e poi sono andati a prenderli in auto"

  • Autostrada: nasce l'Avellino-Salerno-Reggio Calabria

Torna su
AvellinoToday è in caricamento