Rimase gravemente ustionata un mese fa, l'anziana 74enne non ce l'ha fatta

Le fiamme la raggiunsero e la situazione divenne, in pochi istanti, gravissima

Tutti ricordano cosa accadde, a Melito Irpino, il 10 marzo scorso, quando una 74enne di origini tedesche,  M.C., stava tentando di accendere il fuoco con l’alcool. Le fiamme la raggiunsero e la situazione divenne, in pochi istanti, gravissima. Troppo gravi le ustioni, la donna si è spenta presso il reparto di Chirurgia Plastica e Centro Ustioni dell’Ospedale Di Summa – Perrino, a Brindisi; dopo un'agonia durata quasi un mese. 

Il grave incidente domestico

Un bruttissimo incidente domestico quello avvenuto a Melito Irpino. La 74enne, nell’accendere il fuoco con l’alcool, è rimasta gravemente ustiona.Stando a quanto si apprende, un ritorno di fiamma le ha incendiato i capelli e i vestiti, oltre che la mano e diversi altri punti del corpo.

La donna fu immediatamente trasportata al Pronto Soccorso dell’Ospedale Frangipane di Ariano Irpino, dove le sue condizioni sono state stabilizzate. Successivamente, per sicurezza, i sanitari ne hanno disposto il trasferimento a Brindisi in Eliambulanza. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, ecco il tragitto del giovane tornato da Codogno: "E' tornato in auto"

  • Torna da Milano con la febbre altissima, trasportato al Moscati

  • Coronavirus, di ritorno a Montefusco da Codogno: scatta il protocollo

  • Coronavirus, due fratelli tornano a Lauro da Codogno: scatta il protocollo

  • Avellino in lutto, è morto il "vigile urbano buono"

  • Coronavirus, Lauro, il sindaco: "Hanno viaggiato in treno e poi sono andati a prenderli in auto"

Torna su
AvellinoToday è in caricamento