Martedì, 16 Luglio 2024
Cronaca Montemarano

Montemarano, minaccia di lanciarsi dal cavalcavia dell’Ofantina: salvato in extremis dai Carabinieri

Minacciava di lasciarsi cadere nel vuoto per una delusione sentimentale

Aveva già scavalcato il parapetto di protezione e con tutta probabilità, senza l’intervento dei Carabinieri, sarebbe riuscito nel suo intento suicida. È accaduto ieri pomeriggio sulla SS 7 Ofantina Bis, nei pressi dello svincolo per Montemarano. Il 36enne originario di Napoli aveva deciso di farla finita lanciandosi dal cavalcavia.

Grazie alla segnalazione al “112” da parte di un cittadino, l’operatore della Centrale Operativa ha fatto convergere sul luogo alcune pattuglie della Compagnia di Montella che hanno trovato l’uomo sul viadotto. Con cautela i Carabinieri hanno raggiunto l’uomo che minacciava di lasciarsi cadere nel vuoto per una delusione sentimentale.

Uno dei militari, resosi conto della gravità della situazione e dell’attualità della minaccia, ha iniziato a dialogare con lui, chiedendogli come si chiamava e cercando un contatto empatico, convincendolo parola dopo parola che c’è sempre modo di trovare un’altra opportunità.
Una volta portato in salvo, è stato affidato alle cure degli operatori del “118” che l’hanno accompagnato in ospedale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Montemarano, minaccia di lanciarsi dal cavalcavia dell’Ofantina: salvato in extremis dai Carabinieri
AvellinoToday è in caricamento