menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Montella, il sindaco ricorda De Rienzo: "L'avevo sposato solo un mese fa"

Il sindaco Capone si stringe intorno la famiglia del giovane 29enne trovato morto a Pisa

C'è sconcerto a Montella per la morte di Carmine De Rienzo, giovane irpino da tempo domiciliato a Pisa. Un'intera comunità si stringe intorno alla famiglia e lo fa attraverso le parole del sindaco Ferruccio Capone ancora incredulo di fronte al gesto del 29enne.

Appresa la notizia ho avvertito un forte senso di angoscia ed incredulità – esordisce il primo cittadino - Sono costernato per questa tragedia ed esprimo, a nome di tutta la Comunità di Montella, i sentimenti di cordoglio e di vicinanza alla famiglia Di Rienzo”.

Ricordo di aver celebrato le nozze di Carmine non oltre un mese fa. Avevo molto apprezzato quel gesto. Un giovane Montellese che abita a tanti chilometri di distanza e viene comunque a sposarsi nel suo paese di origine con molto entusiasmo. Mi chiese di utilizzare le strutture dell’ente De Marco unitamente al parco, location molto ambita e mi chiese di celebrare il suo matrimonio fuori dalla casa comunale. La richiesta fattami insieme alla sua futura moglie era densa di desiderio e di gioia. Lo assecondai in tutto proprio per l’enorme desiderio e per l’entusiasmo manifestato. Infatti il matrimonio si rivelò una cerimonia molto cordiale e affettuosa tra le famiglie e notai tanta gioia da entrambi”.

La disgrazia mi lascia molto perplesso vista la voglia organizzativa e le prospettive di lavoro di cui mi accennò. Carmine era molto entusiasta delle sue ricerche in fase universitaria. Tutta la cittadinanza – conclude il sindaco - è addolorata e si unisce alla famiglia Di Rienzo: famiglia seria e di lavoratori esemplari”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Zona Rossa, la precisazione della Regione Campania

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento