menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Monteforte, pugno duro del sindaco contro i questuanti

I cittadini chiedono al sindaco di sollecitare la polizia municipale ad effettuare i dovuti controlli ed emettere i provvedimenti

Basta con i questuanti a Monteforte. Da oggi in poi si rischia la multa da 25 a 500 euro. Il sindaco Costantino Giordano visto il dilagare del fenomeno nelle aree pubbliche e davanti gli esercizi commerciali ha firmato un'ordinanza

Toni pesanti nell’intestazione delle tre pagine del documento, già entrato in vigore: "Disposizioni per contrastare il degrado urbano, misure anti-accattonaggio".  

A leggere il provvedimento, che prevede per i questuanti multe da 25 a 500 euro, parrebbe che il paese sia costantemente invaso da orde di mendicanti. Motiva Giordano "atteso che tali fenomeni di mendicità sono in concreto realizzati con comportamenti di soggetti che, specialmente nei luoghi sopra richiamati, praticano una forma di accattonaggio che, per modalita, in alcuni casi, minacciose, nella maggior parte dei casi denunciati, ostinate ed insistenti rendono cosi difficoltoso il libero utilizzo, la fruizione e l'accesso alle aree e spazi ` pubblici". Il primo cittadino quindi con l'ordinanza cerca di porre un freno al fenomeno: " per evitare ulteriori conseguenze negative per la sicurezza urbana e la incolumità pubblica, conseguenze dovute alla sensazione di degrado che le manifestazioni anzidette comportano, al rischio di provocare situazioni incresciose con i cittadini, allo sfruttamento
che tali situazioni possono comportare con particolare riferimento alla commissione di possibili reati contro il patrimonio".

Il provvedimento, come prevede la legge sugli enti locali è stato notificato a tutte le forze di polizia. 

Troppo poco fare l'ordinanza. I cittadini chiedono al sindaco di sollecitare la polizia municipale ad effettuare i dovuti controlli ed emettere i provvedimenti. Altrimenti non servirebbe a nulla. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento